TIPNet: l’unione fa la forza

La nostra storia, la condivisione di ideali, di valori e le finalità e i successi ottenuti dimostrano la rilevanza strategica dei nostri progetti di Ricerca e Formazione, necessari per il raggiungimento dell’eccellenza in campo pediatrico.

Ricerca e Formazione danno “continuità clinica” alle cure del nostro Ospedale.

Schermata 2018-05-14 alle 09.38.13Nell’ambito della Terapia Intensiva Pediatrica è ampiamente dimostrata l’importanza delle reti collaborative per raccogliere dati da più centri, fare ricerca clinica e raggiungere risultati significativi.

Alcuni Paesi come la Gran Bretagna con la rete PICANet, l’Australia con la rete ANZPIC e gli Stati Uniti con la rete VPICU hanno creato da tempo dei sistemi di raccolta dati attraverso reti nazionali collaborative permanenti con finalità epidemiologiche.

Oggi la nuovo Buzzi tutto questo è possibile

Nel 2004, anche in Italia è nato un gruppo di lavoro che riunisce molte delle rianimazioni pediatriche italiane. Nel 2009 si è deciso di renderlo permanente come sistema condiviso di raccolta dati, ed è nato TIPNet: il Network delle Terapie Intensive Pediatriche.

Il progetto TIPNet ha l’obiettivo di elaborare degli standard nazionali di qualità della cura e di migliorare la sopravvivenza e la salute a lungo termine dei bambini che versano in condizioni critiche.

Gli obiettivi del progetto TIPNet

Il Network delle Terapie Intensive Pediatriche italiane:

  • Ottenere dati epidemiologici descrittivi sui bambini ricoverati
  • Monitorare la qualità di cura delle Terapie Intensive Pediatriche nel nostro Paese
  • Identificare la migliore pratica clinica e sviluppare protocolli comuni
  • Definire standard nazionali di cura in Terapia Intensiva Pediatrica
  • Progettare studi clinici di ricerca

 
I principali studi clinici frutto del lavoro della rete TIPNet

  • Wolfler A et al, Network delle Terapie Intensive Pediatriche (TIPNet) Study Group. Pediatric Index of Mortality 2 score in Italy: a multicenter, prospective, observational study. Intensive Care Med 2007; 33:1407–1413
  •  

  • Wolfler A et al, Network delle Terapie Intensive Pediatriche (TIPNet) Study Group. Incidence of and mortality due to sepsis, severe sepsis and septic shock in Italian Pediatric Intensive Care Units: a prospective national survey. Intensive Care Med 2008 Sep;34(9):1690-7.
  •  

  • Wolfler A et al Network delle Terapie Intensive Pediatriche (TIPNet) Study Group. Daily practice of mechanical ventilation in Italian pediatric intensive care units: A prospective survey. Pediatr Crit Care Med 2011; 12:141–146
  •  

  • Wolfler A et al, Network delle Terapie Intensive Pediatriche (TIPNet) Study Group. Evolution of Noninvasive Mechanical Ventilation Use: A Cohort Study Among Italian PICUs. Pediatr Crit Care Med. 2015 Jun;16(5):418-27
  •  

  • Wolfler A et al, Network delle Terapie Intensive Pediatriche (TIPNet) Study Group. The Importance of Mortality Risk Assessment: Validation of the Pediatric Index of Mortality 3 Score. Pediatr Crit Care Med. 2016 Jan 27. [Epub ahead of print]
  •  

  • Amigoni A et al, Network delle Terapie Intensive Pediatriche (TIPNet) Study Group. Withdrawal Assessment Tool-1 Monitoring in PICU: A Multicenter Study on Iatrogenic Withdrawal Syndrome. Pediatr Crit Care Med. 2017 Feb;18(2):e86-e91.

tipnet1


Vogliamo unire le rianimazioni pediatriche per la ricerca

Ad oggi il registro TIPNet ha raccolto dati da oltre 24.000 pazienti, tutti bambini ricoverati in condizioni gravi. Si tratta di una base solida per la ricerca clinica.Ma vogliamo fare di più: stiamo lavorando per ampliare la rete fino a comprendere tutti gli ospedali pediatrici italiani dotati di un reparto di rianimazione.

L’Ospedale Vittore Buzzi è stato l’ideatore del progetto ed è il centro coordinatore della rete TIPNet su tutto il territorio nazionale.

 

Il lavoro fin qui svolto è solo un punto di partenza

Dopo tanti anni di raccolta dati abbiamo bisogno di effettuare un aggiornamento e sviluppare una nuova versione del registro di TIPNet.

Abbiamo anche bisogno di una persona che monitori e dialoghi con i singoli centri in modo periodico e costante e che possa fare da Data Manager della rete e fornire supporto statistico avanzato per i lavori di ricerca clinica.

  • Il costo per mantenere in funzione la rete TIPNet è di 6.100 euro l’anno
  • Il costo di consulenza statistica, pubblicazione e incontri tra ricercatori è di 6.400 euro l’anno

Ogni donazione, anche la più piccola, è utile a raggiungere il nostro obiettivo!

Sostieni il progetto TIPNet del nuovo grande Buzzi

Per informazioni: 02 57991 – 346 3263782

Vai all'argomento precedente cliccando l'immagine qui sotto

Vai al progetto precedente

Bimbi senza raggi

Concept by Diagon srl.
×

Condividi questa pagina

L'Ospedale dei Bambini "Vittore Buzzi" ha bisogno del tuo aiuto per donare un futuro migliore ai bambini che devono affrontare cure speciali.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Resta aggiornato sulle attività della Fondazione e le novità che riguardano l'Ospedale dei bambini di Milano.
  Noi odiamo lo spam e non condivideremo mai i tuoi dati con terze parti.