Ecografia e radiografia neonatale

In campo medico sta emergendo la concezione di come varie procedure diagnostiche basate sui Raggi X si possano sostituire con indagini ecografiche, non irradianti e innocue, attraverso l’uso di apparecchiature di ultima generazione. Vale la pena ricordare che il rischio oncogenico dei Raggi X è maggiore per i piccoli pazienti rispetto a noi adulti.

La prima parte del nostro progetto prevede di acquisire un ecografo di ultimissima generazione, top di gamma, per sostituire le tradizionali procedure diagnostiche basate sui Raggi X. Attualmente l’Ospedale dei bambini è sprovvisto di un’apparecchiatura del genere.

buzzi-progetto-radiografia-prenatale
La seconda parte del nostro progetto riguarda quei casi in cui siamo obbligati a ricorrere alle radiografie, come spesso succede per i pazienti in rianimazione o in sala operatoria.

Avere un radiografo portatile, cammuffato da giraffa per uso pediatrico, ci permetterebbe di sottoporre i nostri piccoli pazienti dosi basse di Raggi X, il minimo necessario alla diagnosi, grazie a un detettore digitale di ultima generazione.

buzzi-progetto-ecografo


Sono due passi avanti che riteniamo necessari per garantire la salute dei nostri pazienti, anche durante il processo di diagnosi.

Vai all'argomento successivo o al precedente, cliccando le immagini qui sotto

Vai al progetto precedente

Database di diagnosi fetale con risonanza magnetica

Vai al progetto precedente

Risonanza Magnetica Total Body

Concept by Diagon srl.
×

Condividi questa pagina

L'Ospedale dei Bambini "Vittore Buzzi" ha bisogno del tuo aiuto per donare un futuro migliore ai bambini che devono affrontare cure speciali.